COSTITUZIONE DELLA FEDERAZIONE RUSSA

По-русски
















Approvata con votazione popolare del 12 dicembre 1993

(Testo aggiornato con le modifiche apportate il 30 dicembre 2008, 5 febbraio / 21 luglio 2014 e 1° luglio 2020)





Noi, popolo plurinazionale della Federazione Russa, uniti dal comune destino sulla nostra terra, confermando i diritti e le libertà dell’uomo, la pace e la concordia civile, conservando l’unità dello Stato storicamente costituita, basandoci sui princìpi universalmente riconosciuti di uguaglianza dei diritti e di autodeterminazione dei popoli, onorando la memoria degli avi che ci hanno trasmesso l’amore ed il rispetto per la Patria, la fede nel bene e nella giustizia, rigenerando la statualità sovrana della Russia e riconoscendo l’incrollabilità della sua base democratica, mirando ad assicurare il benessere e la prosperità della Russia, consapevoli delle nostre responsabilità per la nostra Nazione davanti alle presenti ed alle future generazioni, riconoscendoci parte della comunità mondiale, adottiamo la Costituzione della Federazione Russa.

PARTE PRIMA

CAPO 1
Princìpi fondamentali dell’ordinamento costituzionale


ART. 1

1 - La Federazione Russa – Russia è uno Stato di diritto, federale, democratico, con forma di governo repubblicana.
2 - Le denominazioni Federazione Russa e Russia sono equivalenti.


ART. 2

1 - L’uomo, i suoi diritti e le sue libertà costituiscono il valore più alto. Il riconoscimento, il rispetto e la difesa dei diritti e delle libertà dell’uomo e del cittadino sono un dovere dello Stato.


ART. 3

1 - Titolare della sovranità ed unica fonte del potere nella Federazione Russia è il suo popolo multietnico.
2 - Il popolo esercita il proprio potere direttamente ed anche attraverso gli organi del potere statale e gli organi di autogoverno locale.
3 - Massima espressione diretta del potere del popolo sono il referendum e le libere elezioni.
4 - Nella Federazione Russa nessuno può appropriarsi del potere. L’usurpazione del potere o l’appropriazione di poteri plenipotenziari sono puniti in base alla legge federale.


ART. 4

1 - La sovranità della Federazione Russa si estende a tutto il suo territorio.
2 - La Costituzione della Federazione Russa e le leggi federali hanno la prevalenza su tutto il territorio della Federazione Russa.
3 - La Federazione Russa garantisce l’integrità e l’inviolabilità del proprio territorio.


ART. 5

1 - La Federazione Russa è costituita da repubbliche, territori, regioni, città di rilevanza federale, regione autonoma, circondari autonomi, che sono Soggetti di pari diritto della Federazione Russa.
2 - La Repubblica (Stato) ha la propria Costituzione e la propria legislazione. Il territorio, la regione, la città di rilevanza federale, la regione autonoma, il circondario autonomo hanno il proprio statuto e la propria legislazione.
3 - La struttura federale della Federazione Russa è fondata sulla sua integrità statale, sull’unità del sistema del potere statale, sulla delimitazione delle materie di competenza e dei poteri tra gli organi del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale dei soggetti della Federazione Russa sull’uguaglianza dei diritti e sull’autodeterminazione dei popoli della Federazione Russa.
4 - Nelle reciproche relazioni con gli organi federali del potere statale tutti i soggetti della Federazione Russa godono tra di loro dei medesimi diritti.


ART. 6

1 - La cittadinanza della Federazione Russa si acquista e si perde in conformità con la legge federale, essa è unica ed uguale indipendentemente dal titolo di acquisto.
2 - Ogni cittadino della Federazione Russa gode sul territorio di questa di tutti i diritti e delle libertà ed è soggetto agli stessi obblighi previsti dalla Costituzione della Federazione Russa.
3 - Il cittadino della Federazione Russa non può essere privato della propria cittadinanza o del diritto di cambiarla.


ART. 7

1 - La Federazione Russa è uno stato sociale la cui politica è diretta a creare le condizioni che garantiscano una vita dignitosa ed il libero sviluppo dell’uomo.
2 - Nella Federazione Russa si tutelano il lavoro e la salute delle persone, si stabilisce una misura minima garantita di retribuzione del lavoro, si assicura il sostegno statale alla famiglia, alla maternità, alla paternità, all’infanzia, agli invalidi ed ai cittadini anziani; si sviluppa un sistema di servizi sociali, si istituiscono pensioni statali, sussidi ed altre garanzie di tutela sociale.


ART. 8

1 - Nella Federazione Russa si garantiscono l’unità dello spazio economico, la libera circolazione delle merci, dei servizi e dei mezzi finanziari, il sostegno della concorrenza, la libertà dell’attività economica.
2 - Nella Federazione Russa sono riconosciute e protette in eguale misura la proprietà privata, statale, municipale ed altre forme di proprietà.


ART. 9

1 - La terra e le altre risorse naturali vengono usate e protette nella Federazione Russa come fondamento della vita e dell’attività dei popoli che vivono nel rispettivo territorio.
2 - La terra e le altre risorse naturali possono essere in proprietà privata, statale, municipale od essere oggetto di altre forme di proprietà.


ART. 10

1 - Il potere statale nella Federazione Russa si esercita sulla base della divisione tra potere legislativo, esecutivo e giudiziario. Gli organi dei potere legislativo, esecutivo e giudiziario sono indipendenti.


ART. 11

1 - Esercitano il potere statale nella Federazione Russa il Presidente della Federazione Russa, l’Assemblea Federale (Consiglio della Federazione e Duma di Stato), il Governo della Federazione Russa ed i tribunali della Federazione Russa.
2 - Esercitano il potere statale nei Soggetti della Federazione Russa gli organi del potere statale dai medesimi formati.
3 - La delimitazione delle materie di competenza e dei poteri tra gli organi del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale dei soggetti della Federazione Russa è stabilita dalla presente Costituzione, dal Trattato Federativo e da altri Trattati sulla delimitazione delle materie di competenza e dei poteri.


ART. 12

1. Nella Federazione Russa si riconosce e si garantisce l’autogoverno locale. L’autogoverno locale nei limiti dei propri poteri è indipendente. Gli organi di autogoverno locale non rientrano nel sistema degli organi del potere statale.


ART. 13

1. Nella Federazione Russa è riconosciuta la diversità ideologica.
2. Nessuna ideologia può essere considerata come ideologia di Stato o obbligatoria.
3. Nella Federazione Russa sono riconosciuti la diversità politica ed il pluripartitismo.
4. Le associazioni pubbliche sono uguali davanti alla legge.
5. E' proibita la costituzione e l’attività di organizzazioni sociali i cui fini e la cui attività siano dirette al cambiamento violento dei princìpi dell’ordinamento costituzionale ed alla violazione dell’integrità della Federazione Russa, al sovvertimento della sicurezza dello Stato, alla costituzione di formazioni armate, all’incitamento alla discordia sociale, razziale, nazionale e religiosa.


ART. 14

1. La Federazione Russa è uno Stato laico. Nessuna religione può costituirsi in qualità di religione di Stato od obbligatoria.
2. Le associazioni religiose sono separate dallo Stato e sono uguali davanti alla legge.


ART. 15

1. La Costituzione della Federazione Russa ha la massima forza giuridica, entra immediatamente in vigore e viene applicata in tutto il territorio della Federazione Russa. Le leggi e gli altri atti giuridici adottati nella Federazione Russa non devono essere in contrasto con la Costituzione della Federazione Russa.
2. Gli organi del potere statale, gli organi di autogoverno locale, i pubblici ufficiali, i cittadini e le loro associazioni hanno l’obbligo di rispettare la Costituzione e le leggi della Federazione Russa.
3. Le leggi sono soggette a pubblicazione ufficiale. Le leggi non pubblicate non vengono applicate. Qualsiasi atto giuridico normativo riguardante i diritti, le libertà ed i doveri dell’uomo e del cittadino non può essere applicato se non è stato pubblicato ufficialmente per l’informazione generale.
4. I princìpi universalmente riconosciuti, le norme del diritto internazionale ed i trattati internazionali della Federazione Russa costituiscono parte integrante del suo sistema giuridico. Se mediante un trattato internazionale della Federazione Russa sono stabilite regole diverse rispetto a quelle previste dalla legge, si applicano le regole del trattato internazionale.


ART. 16

1. Le disposizioni del presente capo della Costituzione rappresentano i princìpi dell’ordinamento costituzionale della Federazione Russa e non possono essere modificate con modalità diverse rispetto a quelle stabilite dalla presente Costituzione.
2. Nessun’altra disposizione della presente Costituzione può essere in contrasto con i princìpi dell’ordinamento costituzionale della Federazione Russa.


CAPO 2
I diritti e le libertà dell’uomo e del cittadino


ART. 17

1. Nella Federazione Russa si riconoscono e si garantiscono i diritti e le libertà dell’uomo e del cittadino in accordo con i princìpi universalmente riconosciuti e con le norme del diritto internazionale ed in conformità con la presente Costituzione.
2. I diritti e le libertà fondamentali dell’uomo sono inalienabili ed appartengono a ciascuno dalla nascita.
3. L’esercizio dei diritti e delle libertà dell’uomo e del cittadino non deve violare i diritti e le libertà delle altre persone.


ART. 18

1. I diritti e le libertà dell’uomo e del cittadino entrano immediatamente in vigore. Essi determinano il significato, il contenuto e l’applicazione delle leggi, l’attività del potere legislativo ed esecutivo, dell’autogoverno locale e sono garantiti dalla giustizia.


ART. 19

1. Tutti sono uguali davanti alla legge ed al tribunale.
2. Lo Stato garantisce l’uguaglianza dei diritti e delle libertà dell’uomo e del cittadino indipendentemente dal sesso, dalla razza, dalla nazionalità, dalla lingua, dalle origini, dalla condizione economica e dalla posizione di lavoro, dal luogo di residenza, dall’atteggiamento verso la religione, dalle convinzioni personali, dall’appartenenza ad associazioni pubbliche e parimenti da altre circostanze. Sono vietate tutte le forme di limitazione dei diritti dei cittadini sulla base dell’appartenenza sociale, razziale, nazionale, linguistica o religiosa.
3. L’uomo e la donna hanno uguali diritti e libertà e uguali possibilità per il loro esercizio.


ART. 20

1. Ognuno ha diritto alla vita.
2. La pena di morte sino alla sua abolizione può essere stabilita dalla legge federale come misura di punizione eccezionale per delitti particolarmente gravi contro la vita, con la concessione all'imputato del diritto all'esame della sua causa da parte del tribunale con la partecipazione di giurati.


ART. 21

1. La dignità della persona è tutelata dallo Stato. Nulla può giustificare la sua diminuzione.
2. Nessuno deve essere sottoposto a torture, a violenza o ad altro trattamento che mortifichi la dignità umana o a punizione crudele. Nessuno può essere sottoposto senza volontario consenso ad esperimenti scientifici o ad altri esperimenti.


ART. 22

1. Ognuno ha diritto alla libertà e all’inviolabilità della persona.
2. L’arresto, la reclusione in stato d’arresto e la detenzione agli arresti, sono consentiti solo in base ad una decisione giudiziaria. Sino alla decisione giudiziaria una persona non può essere sottoposta a fermo per un periodo superiore a 48 ore.


ART. 23

1. Ognuno ha diritto all’inviolabilità della vita privata, alla riservatezza personale e familiare, alla difesa del proprio onore e buon nome.
2. Ognuno ha diritto alla segretezza della corrispondenza, delle conversazioni telefoniche, delle comunicazioni postali telegrafiche ed altre. La limitazione di questo diritto è ammessa soltanto sulla base di una decisione giudiziaria.


ART. 24

1. Non sono ammessi la raccolta, la conservazione, l’uso e la diffusione di informazioni sulla vita privata di una persona senza il suo consenso.
2. Gli organi dei potere statale, gli organi di autogoverno locale ed i loro pubblici ufficiali hanno l’obbligo di fornire a ciascuno la possibilità di prendere conoscenza dei documenti e dei materiali che siano direttamente attinenti ai suoi diritti e libertà, se non diversamente disposto dalla legge.


ART. 25

1. Il domicilio è inviolabile. Nessuno ha il diritto di penetrare nel domicilio contro la volontà di coloro che vi abitano, ad eccezione dei casi stabiliti dalla legge federale o sulla base di una decisione giudiziaria.


ART. 26

1. Ognuno ha il diritto di indicare e di dichiarare la propria appartenenza nazionale. Nessuno può essere costretto ad indicare e a dichiarare la propria appartenenza nazionale.
2. Ognuno ha diritto all’uso della lingua materna, alla libera scelta della lingua di comunicazione, di educazione, di insegnamento e di espressione artistica.


ART. 27

1. Chiunque si trovi legalmente sul territorio della Federazione Russa ha il diritto di spostarsi liberamente e di scegliere il luogo di soggiorno e di residenza.
2. Ognuno può liberamente uscire dai confini della Federazione Russa. Il cittadino della Federazione Russa ha il diritto di ritornare nella Federazione Russa senza impedimenti.


ART. 28

1. A ognuno è garantita la libertà di coscienza, la libertà di professione religiosa, compreso il diritto di professare individualmente od in comune con altri qualsiasi religione o di non professarne alcuna, di scegliere liberamente, di avere e di diffondere convinzioni religiose ed altre e di agire in conformità con esse.


ART. 29

1. Ad ognuno è garantita la libertà di pensiero e di parola.
2. Non è ammessa la propaganda o l'attivismo che inciti all'odio ed all'ostilità sociale, razziale, nazionale o religiosa. E' proibita la propaganda della superiorità sociale, razziale, nazionale, religiosa o linguistica.
3. Nessuno può essere costretto ad esprimere le proprie opinioni e convinzioni o a rinunciare ad esse.
4. Ognuno ha il diritto di cercare, di ricevere, di trasmettere, di produrre e di diffondere liberamente l’informazione con ogni mezzo legale. L’elenco delle informazioni che costituiscono segreto di Stato è determinato dalla legge federale.
5. E' garantita la libertà dell’informazione di massa. La censura è proibita.


ART. 30

1. Ognuno ha il diritto di associarsi, incluso il diritto di costituire unioni professionali per la difesa dei propri interessi. E' garantita la libertà di attività delle associazioni pubbliche.
2. Nessuno può essere costretto ad entrare in alcuna associazione o a rimanere in essa.


ART. 31

1. I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di riunirsi pacificamente, senza armi, di tenere raduni, incontri e dimostrazioni, cortei e picchettaggio.


ART. 32

1. I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di partecipare alla direzione degli affari di Stato sia direttamente, sia anche attraverso i propri rappresenti.
2. I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di eleggere e di essere eletti agli organi del potere statale ed agli organi di autogoverno locale ed anche di prendere parte al referendum.
3. Non hanno il diritto di eleggere e di essere eletti i cittadini riconosciuti incapaci dal tribunale ed anche coloro che si trovano nei luoghi di privazione della libertà sulla base di una sentenza del tribunale.
4. I cittadini della Federazione Russa hanno pari opportunità di accedere all’impiego statale.
5. I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di prendere parte all’amministrazione della giustizia.


ART. 33

1. I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di rivolgersi personalmente ed anche di indirizzare appelli individuali e collettivi agli organi statali ed agli organi di autogoverno locale.


ART. 34

1. Ognuno ha il diritto alla libera utilizzazione delle proprie capacità e del proprio patrimonio per attività imprenditoriali ed altra attività economica non vietata dalla legge.
2. Non è ammessa l’attività economica diretta alla monopolizzazione ed alla concorrenza sleale.


ART. 35

1. Il diritto alla proprietà privata è tutelato dalla legge.
2. Ognuno ha il diritto di avere beni in proprietà, di possedere, usare e disporre di essi sia individualmente, sia insieme ad altre persone.
3. Nessuno può essere privato dei propri beni se non per decisione del tribunale. L'espropriazione forzata dei beni per necessità statali può essere eseguita soltanto a condizione di un preventivo risarcimento di pari valore.
4. E’ garantito il diritto di eredità.


ART. 36

1. I cittadini e le loro associazioni hanno diritto di avere la terra in proprietà privata.
2. Il possesso, l’uso e la disponibilità delle terre e delle altre risorse naturali sono liberamente esercitati dai loro proprietari, se ciò non arreca danno all’ambiente circostante e non lede i diritti e gli interessi legittimi di altre persone.
3. Le condizioni e le modalità dell’uso delle terre sono stabilite sulla base della legge federale.


ART. 37

1. Il lavoro è libero. Ognuno ha il diritto di disporre liberamente delle proprie capacità di lavoro, di scegliere il genere di attività e la professione.
2. Il lavoro forzato è proibito.
3. Ognuno ha il diritto ad un lavoro in condizioni che rispondano ai requisiti di sicurezza e di igiene, ad una retribuzione per il lavoro senza discriminazioni di alcun genere e non inferiore alla misura minima di rimunerazione del lavoro stabilita dalla legge federale ed ha anche diritto ad essere protetto contro la disoccupazione.
4. E' riconosciuto il diritto alle controversie individuali e collettive di lavoro con l’impiego dei metodi stabiliti dalla legge federale per la loro risoluzione, incluso il diritto allo sciopero.
5. Ognuno ha diritto al riposo. A colui che lavora con contratto di lavoro sono garantiti la durata del tempo di lavoro, i giorni di riposo e di festa ed un periodo annuale retribuito di ferie stabiliti dalla legge federale.


ART. 38

1. La maternità, l’infanzia e la famiglia sono sotto la protezione dello Stato.
2. La cura dei figli e la loro formazione è un diritto ed un dovere che spetta ai genitori in uguale misura.
3. I figli idonei al lavoro che hanno raggiunto i 18 anni devono preoccuparsi dei genitori inabili al lavoro.


ART. 39

1. A ognuno è garantita la previdenza sociale in base all’età, in caso di malattia, di invalidità, di perdita dei sostegno della famiglia, per l’educazione dei figli e negli altri casi stabiliti dalla legge.
2. Le pensioni statali ed i sussidi sociali sono stabiliti dalla legge.
3. Si incoraggiano l’assicurazione sociale volontaria, l’istituzione di forme integrative di previdenza sociale e la beneficenza.


ART. 40

1. Ognuno ha il diritto all’alloggio. Nessuno può essere arbitrariamente privato dell’alloggio.
2. Gli organi del potere statale e gli organi di autogoverno locale incoraggiano la costruzione di alloggi e creano le condizioni per la realizzazione del diritto all’alloggio.
3. Agli indigenti e agli altri cittadini indicati dalla legge che necessitano di alloggio, questo viene concesso, gratuitamente o ad un canone accessibile, da parte dei fondi statali, municipali e di altri fondi per le abitazioni in conformità con le norme stabilite dalla legge.


ART. 41

1. Ognuno ha il diritto alla tutela della salute e all’assistenza sanitaria. L’assistenza sanitaria negli enti statali e municipali di tutela della salute viene prestata ai cittadini gratuitamente a debito delle risorse del rispettivo bilancio, delle entrate assicurative e di altre entrate.
2. Nella Federazione Russa si finanziano programmi federali di protezione e di rafforzamento della salute della popolazione, si adottano misure per lo sviluppo del sistema sanitario statale, municipale e privato e si incoraggia l’attività che favorisce il rafforzamento della salute dell’uomo, lo sviluppo della cultura fisica e dello sport, il benessere ecologico e sanitario-epidemiologico.
3. L’occultamento da parte di pubblici ufficiali di fatti e di circostanze che costituiscono una minaccia per la vita e la salute delle persone comporta responsabilità in conformità con la legge federale.


ART. 42

1. Ognuno ha il diritto ad un ambiente circostante favorevole, ad un’attendibile informazione sulle sue condizioni ed al risarcimento del danno causato alla sua salute o al suo patrimonio dalla violazione di norme ecologiche.


ART. 43

1. Ognuno ha il diritto all’educazione.
2. E' garantita l’accessibilità e la gratuità dell’educazione prescolastica, fondamentale generale e media professionale negli istituti di insegnamento statali o municipali e negli istituti privati.
3. Ognuno ha il diritto a ricevere gratuitamente in base a concorso una educazione superiore in un istituto statale o municipale e negli istituti privati.
4. L’educazione fondamentale generale è obbligatoria. I genitori, o le persone che li sostituiscono, garantiscono che i figli ricevano un’educazione fondamentale generale.
5. La Federazione Russa stabilisce gli standard educativi statali federali e sostiene forme diverse di educazione e di autodidattica.


ART. 44

1. A ognuno è garantita la libertà di creazione letteraria, artistica, scientifica, tecnica e di altre forme di creatività e di insegnamento. La proprietà intellettuale è tutelata dalla legge.
2. Ognuno ha il diritto di partecipare alla vita culturale, ad usufruire degli istituti di cultura e di accedere ai valori della cultura.
3. Ognuno ha l’obbligo di preoccuparsi della tutela dell’eredità storica e culturale e di custodire i monumenti della storia e della cultura.


ART. 45

1. Nella Federazione Russa è garantita la difesa statale dei diritti e delle libertà dell’uomo e del cittadino.
2. Ognuno ha il diritto di difendere i propri diritti e le proprie libertà con tutti i mezzi che non siano proibiti dalla legge.


ART. 46

1. A ognuno è garantita la tutela giudiziaria dei propri diritti e libertà.
2. Le decisioni e le azioni (o le omissioni) degli organi del potere statale e degli organi di autogoverno locale, delle associazioni pubbliche e dei pubblici ufficiali sono impugnabili in tribunale.
3. Ognuno ha il diritto, in conformità con i trattati internazionali della Federazione Russa, di ricorrere agli organi internazionali per la difesa dei diritti e delle libertà dell’uomo se sono stati esperiti tutti i mezzi disponibili dì tutela giuridica interni allo Stato.


ART. 47

1. Nessuno può essere privato del diritto all’esame della sua causa in tribunale e da parte dei giudici nella cui giurisdizione egli è posto dalla legge.
2. Colui che è accusato di avere commesso un delitto ha diritto all’esame della sua causa da parte di un tribunale con la partecipazione di giurati nei casi previsti dalla legge federale.


ART. 48

1. A ognuno è garantito il diritto a ricevere un’assistenza legale qualificata. Nei casi previsti dalla legge l’assistenza legale è prestata gratuitamente.
2. Ogni persona fermata, detenuta in stato di arresto, accusata di avere commesso un delitto, ha il diritto di servirsi dell’assistenza di un avvocato (difensore), dal momento del fermo, della detenzione in stato di arresto o della notifica dell’imputazione.


ART. 49

1. Ogni individuo che sia stato accusato di un delitto è considerato innocente sino a che la sua colpevolezza non sarà stata dimostrata nel modo previsto dalla legge federale e stabilita con sentenza di un tribunale passata in giudicato.
2. L’imputato non ha l’obbligo di dimostrare la propria innocenza.
3. Dubbi insormontabili sulla colpevolezza di una persona sono interpretati in favore dell’accusato.


ART. 50

1. Nessuno può essere condannato una seconda volta per il medesimo delitto.
2. Nell’amministrazione della giustizia non è consentito l’uso di prove ottenute in violazione della legge federale.
3. Chiunque sia stato condannato per un delitto ha il diritto ad una revisione della sentenza da parte di un tribunale superiore nel modo stabilito dalla legge federale ed ha anche il diritto di chiedere la grazia o la riduzione della pena.


ART. 51

1. Nessuno ha l’obbligo di testimoniare contro se stesso, contro il proprio coniuge o i parenti stretti, la cui cerchia è stabilita dalla legge federale.
2. Mediante legge federale possono essere determinati altri casi di esonero dall’obbligo di fornire deposizioni testimoniali.


ART. 52

1. I diritti delle vittime di reati e di abusi di potere sono tutelati dalla legge. Lo Stato garantisce alle vittime l’accesso alla giustizia ed il risarcimento del danno cagionato.


ART. 53

1. Ognuno ha il diritto al risarcimento da parte dello Stato del danno cagionato da azioni illegali (o da omissioni) degli organi del potere statale o dei loro pubblici ufficiali.


ART. 54

1. La legge che stabilisce o che aggrava la responsabilità non ha forza retroattiva.
2. Nessuno può essere ritenuto responsabile per un’azione che al momento dei suo compimento non era considerato reato. Se dopo il compimento di un delitto, la responsabilità viene abolita o ridotta, si applica la nuova legge.


ART. 55

1. L’enumerazione nella Costituzione della Federazione Russa dei diritti e delle libertà fondamentali non deve essere interpretata come diniego o come limitazione degli altri diritti di libertà dell’uomo e del cittadino generalmente riconosciuti.
2. Nella Federazione Russa non devono essere pubblicate le leggi che aboliscano o limitino i diritti e le libertà dell’uomo e del cittadino.
3. I diritti e le libertà dell’uomo e del cittadino possono essere limitati dalla legge federale solo nella misura in cui ciò sia necessario ai fini della difesa dei princìpi dell’ordinamento costituzionale, della morale, della salute, dei diritti e degli interessi legittimi di altre persone e per assicurare la difesa del Paese e la sicurezza dello Stato.


ART. 56

1. In condizioni di stato di emergenza per salvaguardare la sicurezza dei cittadini e la difesa dell’ordinamento costituzionale, in conformità con la legge costituzionale federale, possono essere imposte particolari restrizioni dei diritti e delle libertà con l’indicazione dei limiti e del termine della loro validità.
2. Lo stato di emergenza su tutto il territorio della Federazione Russa ed in sue singole aree può essere introdotto in presenza delle circostanze e secondo le modalità stabilite dalla legge costituzionale federale.
3. Non sono soggetti a restrizione i diritti e le libertà contemplate dagli articoli 20, 21, 23 (comma 1), 24, 28, 34 (comma 1), 40 (comma 1), 46 - 54 della Costituzione della Federazione Russa.


ART. 57

1. Ognuno ha l’obbligo di pagare le tasse e le imposte stabilite dalla legge. Le leggi che impongono nuove tasse o che aggravano la posizione dei contribuenti non hanno efficacia retroattiva.


ART. 58

1. Ognuno ha l’obbligo di preservare la natura e l’ambiente circostante e di trattare con cura le ricchezze naturali.


ART. 59

1. La difesa della Patria è un dovere ed un obbligo del cittadino della Federazione Russa.
2. Il cittadino della Federazione Russa presta il servizio militare in conformità con la legge federale.
3. Il cittadino della Federazione Russa, nel caso in cui le sue convinzioni o la sua fede religiosa siano contrarie all’adempimento del servizio militare, ed anche in altri casi stabiliti dalla legge federale, ha diritto di sostituirlo con un servizio civile alternativo.


ART. 60

1. Il cittadino della Federazione Russa può esercitare autonomamente in modo pieno i propri diritti ed i propri obblighi dall’età di 18 anni.


ART. 61

1. Il cittadino della Federazione Russa non può essere espulso oltre i confini della Federazione Russa od essere estradato in altro Stato.
2. La Federazione Russa garantisce ai propri cittadini difesa e protezione al di fuori dei suoi confini.


ART. 62

1. Il cittadino della Federazione Russa può avere la cittadinanza di uno Stato estero (doppia cittadinanza) in conformità con la legge federale o con un trattato internazionale della Federazione Russa.
2. Il possesso da parte del cittadino della Federazione Russa della cittadinanza di uno Stato estero non riduce i suoi diritti e le sue libertà e non lo esime dagli obblighi che derivano dalla cittadinanza russa, se diversamente non è disposto dalla legge federale o da un trattato internazionale della Federazione Russa.
3. I cittadini stranieri e le persone prive di cittadinanza godono nella Federazione Russa dei diritti ed hanno gli stessi obblighi alla pari con i cittadini della Federazione Russa ad eccezione dei casi stabiliti dalla legge federale o da un trattato internazionale della Federazione Russa.


ART. 63

1. La Federazione Russa concede asilo politico ai cittadini stranieri e alle persone prive di cittadinanza in conformità con le norme universalmente riconosciute del diritto internazionale.
2. Nella Federazione Russa non è consentita l’estradizione in altro Stato delle persone perseguite per le convinzioni politiche ed anche per le azioni (od omissioni) non riconosciute come delitto nella Federazione Russa. L’estradizione delle persone accusate di avere commesso un delitto e parimenti la consegna dei condannati per l’espiazione della pena in altri Stati si effettua sulla base di una legge federale o di un trattato internazionale della Federazione Russa.


ART. 64

1. Le disposizioni del presente Capo costituiscono i fondamenti dello status giuridico della persona nella Federazione Russa e non possono essere modificate se non nel modo stabilito dalla presente Costituzione.





SEGUE - =>>











via Cairoli, n. 49 - 76015 Trinitapoli (BT) - ITALIA
telefono/whatsapp: +39.320.4811453
email: associazione.puglia.russia@mail.ru

Stats